header

Bat-Tour Alpino

Memorial Agobasic

24 Agosto 1 Settembre

segui la discussione sul FORUM

TRANSAPPENNINICA - Pagina 3 PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano   
Martedì 05 Gennaio 2010 18:10
Indice
TRANSAPPENNINICA
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Tutte le pagine

Come sempre fino all'ultimo momento non sapevo se sarei partita o meno, quando finalmente ho risolto i problemi e son riuscita a raggiungere il gruppo a Badia di Moscheta.
Ricordo ancora l'arrivo molto bene: ero emozionatissima perchè quella sarebbe stata la mia prima motovacanza con tenda e tutto l'occorrente.
Già  i preparativi di carico della moto erano stati alquanto brigosi e movimentati: la moto mi era caduta dal cavalletto e si era aperta la valigia che poi mi verrà  sistemata da alcuni ragazzi all'arrivo a Badia.
L'emozione era grande, soprattutto perchè non sapevo se ce l'avrei fatta senza creare disagi al gruppo.
Mentre percorrevo la stradina che arriva a Badia il primo incontro: un capriolo con il suo cucciolo al seguito mi hanno attraversato la strada! Una bellissima accoglienza come quella che ho ricevuto dai partecipanti alla transappenninica.
Il giorno dopo il mio arrivo a Badia sarebbe stata la giornata di sosta, così decisi di partire con le staffette.
Avevo così tanta voglia di moto e curve che non ce la facevo proprio a restare ferma.
L'indomani i 3 moschettieri (Fabio, Diego e Mauro) e la sottoscritta son partiti per questa bellissima avventura.
Devo dire che si son dimostrati dei veri cavalieri e quando c'è stato bisogno mi han aiutata, allo stesso tempo son stata contenta di me stessa e felice dell'esperienza moto+tenda.
Abbiamo attraversato l'Italia lungo l'appennino fino a raggiungere il lago Laceno dove per me è finita la vacanza e son dovuta rientrare senza purtroppo poter raggiungere la meta finale del viaggio, ma nonostante ciò è stata una meravigliosa esperienza sotto tanti punti di vista: ho visto luoghi a me sconosciuti, incantevoli, ho sperimentato diverse situazioni (non è stato così simpatico trovarsi di notte in tenda mentre grandinava!), ho provato qualche strada bianca con la moto carica e non sono caduta (ah......ah.....), mi sono trovata benissimo assieme al mini gruppo di viaggio e non ultimo conoscere padre Pirro, un persona davvero speciale.
Davvero un'esperienza unica ed un'organizzazzione altrettanto unica.
Il mio augurio è che si possa ripetere e di provare di nuovo queste emozioni in compagnia dei ragazzi dell'alpiraid.
(Motera BMW F650GS)
Le mie impressioni sulla Transappenninica: posso dire solo quello che ti diranno molti altri, purtroppo non ho la capacità  di esprimermi in modo particolarmente poetico e degno di essere riportato, e cioè che è stata una esperienza straordinaria, oltre che per la bellezza del viaggio, anche e sopratutto per lo spirito di sincera amicizia che c'è tra tutti i componenti dell'Associazione.
E' una di quelle imprese che ti rimangono nel cuore per parecchio tempo, un pò come le più belle salite alpinistiche che ho portato a termine.
L'unico rammarico è quello di non aver potuto arrivare al traguardo con tutti voi.
(Paolo Citterio BMW R1200GS)
picture007
 
 
Che dire: iniziata in un'antica Badia a caccia di gamberi di fiume e, proseguita con quindici giorni di curve, tornanti, brindisi, monasteri, conigli, mozzarelle, grigliate, visioni di ninfe lacustri, sterrati, laghi, torrenti, strani preti, strane donne, barzellette, caffe'...........che dire: che spettacolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
(Stefano Serra alias Radicchio su Black Eagle Moto Guzzi Quota 1000)
    

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Febbraio 2015 17:28